Crea sito

Connesso o disconnesso?

Giovedì scorso mi sono recato all’Itis Planck di Villorba (TV) per parlare ai genitori dei fenomeni del Web e delle conseguenze sugli adolescenti.

L’iniziativa era partita dal corpo insegnanti, che ha avviato una formazione per i ragazzi e ha chiesto al Centro Eidos di Terapia Familiare di Treviso di organizzare una serata per i genitori. Ho accettato l’incarico da parte del Centro Eidos e sono andato a trattare del tema. La partecipazione è stata incoraggiante, in quanto solo gli iscritti tramite il sito della scuola erano circa 80.

La premessa e il senso della serata dovevano essere chiari: non ero lì per giudicare i ragazzi nè il Web! Non c’era nessuno da condannare a priori, c’era solo da riflettere ed essere consapevoli. Partivo dall’idea che, come molte altre cose, Internet non è di per sè positivo o negativo, la differenza sta in ciò per cui viene usato. In secondo luogo, non avrei fornito dei consigli (come diceva un articolo di giornale apparso pochi giorni prima), ma piuttosto delle linee guida che avrebbero potuto aiutare insegnanti, genitori e anche gli adolescenti stessi ad affrontare situazioni rischiose.

Dopo una veloce introduzione sulla storia di Internet, ho presentato i concetti di Social Network e di Chat, mostrando quali fossero le loro conseguenze sul nostro modo di presentarci e di rapportarci agli altri. Ho parlato quindi di Cyberbullismo, Hikikomori e Web challenge.

Infine, ho presentato, come promesso delle linee guida: il filo conduttore era, come dico spesso, la necessità di conoscere gli strumenti di cui stiamo parlando, essere consapevoli di ciò che accade, riuscire a focalizzare rischi ma anche potenzialità. Non ultimo, è fondamentale avere un atteggiamento non giudicante, bensì aperto al dialogo, al confronto, a più spiegazioni. La tentazione, in questi casi, è quella di additare il Web e gli adolescenti. Così facendo, si arriva a condannare mezzo o vittime, invece che riflettere su ciò che accade e su ciò che si può fare.

La partecipazione del pubblico è stata ottima. La nostra speranza è che questa iniziativa possa trovare seguito e fare da apripista per serate come questa, all’insegna della condivisione e della informazione.

Il link per scaricare la presentazione PowerPoint è https://www.slideshare.net/Wjim84/connesso-o-disconnesso